Cunfruntu tra virsioni di "Enceladu"

4 byte aggiunti ,  13 anni fa
n
ci iuncii lu culligamentu multimidiali a òrdini di grannizza in priparazzioni di l'articulu
n (ci iuncii lu culligamentu multimidiali a òrdini di grannizza in priparazzioni di l'articulu)
 
 
'''Enceladu''' (pi [[Lingua greca|grecu]]: Εγκέλαδος) è nu [[satèlliti]] naturali di [[Saturnu]] scupertu lu [[28 di austu]] [[1789]] di l'astrònumu [[William Herschel]]. È lu sestu satèlliti naturali di Saturnu p'[[òrdini di grannizza]]. Finu ô passaggiu dî sondi [[Voyager]], ô partiri di l'[[1980ini|anni 1980]], li carattirìstichi di stu corpu cilesti foru picca canusciuti, a parti l'indentificazzioni di ghiacciu d'acqua supra la superfici. Li sondi n'ammustraru ca stu satèlliti havi nu diàmitru di suli 500 chilòmitri e rifletti quasi lu 10% dû lustru sulari. La Voyager 1 pirmittìu lu scupriri ca Enceladu òrbita nnâ riggiuni cchiù denza di l'aneddu di Saturnu mentri Voyager 2 rivilau chi nunustanti la sò grannizza nica lu satèlliti prisenta vari riggiuna chi vàrianu di superfici antichi c'assai crateri di mpattu a ricenti zoni datati circa 100 miliuna d'anni.
 
Lu [[9 di marzu]] [[2005]] fu fotografatu di la sonda [[Cassini-Huygens]] di na distanza di 500 chilòmitri. Geyser di acqua liquida foru scuperti ntê vicinanzi dû sô polu sud.
5 651

contributi