Cunfruntu tra virsioni di "Ampere"

16 byte aggiunti ,  3 anni fa
nuddu riassuntu dû canciamentu
(Pàggina nova: {{Infobox unitati |nomu = Ampere |mmaggini = |didascalia = |sistema = SI |grannizza = intensitati di currenti |simmùlu = A |epo...)
 
|didascalia =
|sistema = [[Sistema ntirnazziunali di unitati di misura|SI]]
|grannizza = [[intensitatiintinsitati di currenti]]
|simmùlu = A
|eponimu = [[André-Marie Ampère]]
}}
 
Lu ''''ampere''' (simmùlu: '''A''', alli voti abbriviatu cu ''amp'') eni l'unitati basi [[Sistema ntirnazziunali di unitati di misura|SI]] usata pì misurari l'[[intensitatiintinsitati di currenti|intensitatiintinsitati]] di la [[currenti elettrica]]. Essennu una di li setti unitati funnamintali dû sistema ntirnazziunali di unitati di misura, tutti li avutri unitati [[elettrumagnetismu|elettrumagnetiche]] sunnu dirivati da idda. Pì definizioni nu ampere eni l'intensitati di currenti elettrica ca, si mantinuta 'n dui [[Cunnutturi elettricu|cunnutturi]] lineari paralleli, di [[lunchizza]] infinita e sizzioni trasvirsali trascurabbili, misi a nu [[metru]] ri distanza l'unu da l'avutru nto [[vacanti (fisica)|vacanti]], pruduci tra chisti na [[forza]] uguali a {{M|2||N|e=-7}} pì ogni metru di lunchizza.
Lu ampere pigghìa u sò nomu da lu [[fisica|fisicu]] francisi [[André-Marie Ampère]], unu di principali studiusi di l'[[elettrumagnetismu]].
 
Lu ampere esprimi l'intensitati di currenti 'n nu cunnutturi attravissatu 'n qualunqui sizzioni da la [[carica elettrica|carica]] di nu [[coulomb]] nto [[tempu]] di nu [[secunnu]].
 
Pì analugia, l'intensitati di currenti eni paragunabbili a la quantitati di [[acqua]] ca passa pì nu tubbu misurata 'n [[chilugrammu|kg]]/[[secunnu]], dunni a massa d'acqua rapprìsenta a carica elettrica. Chista, cioè a quantitati di [[elettrùni]], si pò quinni esprimiri 'n [[amperùora]] (Ah), ossia a quantitati tutali di carica ca scurri, cu l'intensitati di nu ampere, 'n nu cunnutturi 'n nna ùora. Cu tali [[grannizza (fisica)|grannizza]], pì esempiu, si misura a carica massima accumulabbili da li battàrii: la battària di nu [[automòbbili]] cunteni circa 55 Ah, chidda di la [[màchina fotugràfica]] 2500 mAh.
 
Dintra l'ambitu di lu [[sistema ntirnazziunali di unitati di misura]] valinu li uguaglianzi:
 
== Storia ==
Nto [[1861]] a ''British Association for Advancement of Science'' (BAAS), disignò nu comitatu, di cui facevanu parti [[Lord Kelvin]] e [[James Clerk Maxwell]], ca 'n seguitu prupusi a definizzioni di almeno quattru unitati di misuri elettriche: [[tinsioni elettrica|tinsioni]], carica elettrica, [[currenti elettrica]] e [[resistenzarisistenza elettrica|resistenzarisistenza]].
 
Nto [[1874]] a ''BAAS'' intrudussi u [[sistema CGS]] ([[centimetru]], [[grammu]], [[secunnu]]) definennulu ''coerenti'': i rilazzioni tra li unitati nun priavanu l'usu di alcun parametru o di fatturi di conversioni numerica, cu la conseguenza ca lu pruduttu o lu rapportu tra unitati dannu luogu a na nova unitati di valuri unitariu. Li unitati elettriche quinni vinianu dirivati da chiddi meccaniche.
Nto [[1896]] u scinziatu talianu [[Giovanni Giorgi (fisicu)|Giovanni Giorgi]] criticò i particulari diminsioni di li quantitati elettriche du sistema a tri diminsioni. 'N accordu cu [[Heaviside]], pinsava ca a permettivitati e la permeabiliati esprimesseru sulu i proprietati fisichi du mezzu, cunnucennu a strani situazioni, comu na resistenza espressa ni li diminsione di na velocitati o na induttanza espressa comu na lunchizza.
 
Nto [[1901]], Giorgi prupusi, pressu l'''[[Associazioni Elettrotecnica Italiana]]'' (AEI), di passari da nu sistema a tri diminsioni ([[lunchizza]], [[massa]], [[tempetempu]]) a unu a quattru diminsioni, introducennu na quarta unitati di natura elettrica e sostituennu a lu [[centimetru]] e a lu [[grammu]] rispettivamenti u [[metru]] e lu [[chilugrammu]]. Accussì u sistema addivintava ''coerenti'' 'n quantu da li quattru grannizzi funnamintali putianu facilmenti essìri dirivati tutti l'avutri. Giorgi suggirì di riformulari a teoria di fenomeni elettrumagnetici su la basi du novu sistema a quattru diminsioni, accussì da razziunalizzari li equazioni elettrumagnetiche e evitari l'usu di coefficienti e 'n particulari di putenzi du 10. Tali prucessu era possibbili cunsirvannu i valuri accittati da li unitati elettriche, si la permeabilitati di lu spazziu vacanti nun fussi assunta comu nu nummaru puru uguali a 1, ma fissata a nu valuri uguali a {{M|4π|e=−7||H}}/[[metru|m]].;
 
Nto [[1927]] a la settima ''[[Conférence générale des poids et mesures]]'' (CGPM) si costituì ufficialmenti u ''Comité Consultatif d'Electricité'' (CCE), cu lu scopu di esaminari l'uriginali pruposta di Giorgi 'n cuntemporanea cu l'''[[International Union of Pure and Applied Physics]]'' (IUPAP) e avutri organizzazioni ntirnazziunali.
A causa di li difficoltati nta misurazzioni di li forze tra dui cunnutturi, vinni prupostu u cusiddittu ampere ntirnazziunali o statampere: difinitu 'n termini di tassu di deposizioni di l'[[argentu]] (''l'ampere ntirnazziunali eni l'intensitati di na currenti ca, attravissannu na soluzzioni di [[Nitratu d'argentu|AgNO<sub>3</sub>]] [Ag [[Valenza (chimica)|monuvalenti]]], deposita a lu [[catodo]] {{M|0,001118||g}} di [[argentu]] 'n un secunnu''), eniuguali a 0,99985 A. Chista [[unità di misura|unitati di misura]] eni però cunsidirata ormai obsoleta.
 
Uora nveci a maggior parti di li istituti metrulogici nazziunali utilizza banchi di pile campiuni e resisturi pi lu mantenimentu di campiuna primari di l'ampere. U campiuni di intensitati di [[currenti elettrica]] eni ricavatu da la [[leggiliggi di Ohm]] medianti dui campiuni, unu di [[Forza elettrumotrici|f.e.m.]] e unu di resistenza.
U campiuni di f.e.m. eni nu gruppu di [[Pila Weston|pile Weston]] saturi, cuntrullati medianti l'[[Giunzioni Josephson|effettu Josephson]]; chiddu di resistenza elettrica eni definitu comu a resistenza media di nu gruppu di 10 resisturi campiuni in [[manganina]] da {{M|1||Ω}}. Vulennu evitari l'influenza di li resistenze di cuntattu tra resistori e circuitu di misura, i resistori campiuni prisentanu na particulari realizzazioni a quattru morsetti, dui amperometrici esterni attraversu i quali u resisturi è suggettu a lu passaggiu di la currenti elettrica, e dui voltmetrici interni rispettu a chiddi amperometrici, dai quali si pigghìa a caduta di tinsioni causata da la circolazioni di la currenti elettrica.
 
== VociTalìa correlatepuru ==
* [[AmperometroAmperometru]]
* [[Amperometria]]
* [[Volt]]
* [[Watt]]
* [[Amperùora]]
* [[IntensitatiIniensitati di currenti]]
* [[Currenti elettrica]]
* [[André-Marie Ampère]]
2 315

contributi