Cunfruntu tra virsioni di "Paternò"

224 byte rimossi ,  3 anni fa
nuddu riassuntu dû canciamentu
n
 
cap=95047|
prifissutelefonicu=+095|
:}}{{Quote|L'acqua di Paternò, frisca e annivata,
}}
:lu scialacori, duru e ammanticatu,|[[Centona]], [[Ninu Martogliu]]}}
 
 
[[File:Santa_Barbara_(Paternò).jpg|thumb|250px|Statua argintata di [[santa Barbara]] vinirata appresso 'a [[Chiesa di Santa Barbara (Patennò)|Chiesa di Santa Barbara]]]]
== Monumenti ==
'''Paternò'''
Alcuni edifici da collina storica di '''Paternò''' su assai mpurtanti tra cui 'a Chiesa Matri fatta de normanni ntô 1342, ntitulata a S. Maria dill'Altu, fù trasfummata nna l'inizi di lu seculu XVIII. Nteressanti macari 'u cumplessu î San Franciscu a Cullina, do 1346, cca chiesa di lu seculu XI. Pocu luntana, 'a chiesa î Cristo o Munti trasfummata nni lu XVIII seculu siguennu u stili rococò. E pedi da cullina s'attrova 'a chiesa î S. Maria da Valle î Iosaphat (o da jancia). 'U munumentu sicuramenti cchiù rilevanti è 'u Casteddu Nommannu costruitu ntô 1072 ppi manu do conti Ruggero e cchiù voti ristauratu ccò passari do tempu. Arrializzata ntâ lu seculu XVIII, è assai bedda 'a Scalinata da Matrici, ca jungi a Chiesa Matri ccu la Porta do Borgu, ca era l'anticu ngressu di li medievali mura.
Nda patti vascia do paisi, ci sù autri nmpurtanti monumenti tra i quali l'ex monastero da Santissima Annunziata, a chiesa î Santa Babbira e 'a chiesa î Santa Catarina d'Alessandria.
A [[chiesa da Santa Barbara]] è na chiesa ca c'è ndo Paternò. Fù costruita ndo 1669.
 
:
<br clear=all>
 
== Nda littiratura siciliana ==
Di ''[[Centona]]'' di [[Ninu Martogliu]]:<ref>[[Ninu Martogliu|Martogliu, Ninu]], ''The Poetry of Nino Martoglio'', traduciutu di Gaetanu Cipolla, Legas (edizzioni bilinguali: sicilianu e ngrisi)</ref>
:L'acqua di Paternò, frisca e annivata,
:lu scialacori, duru e ammanticatu,
 
 
38

contributi