"Wikipedia:Fogghiu di prova" : Diffirenzi ntrê virsioni

 '''chiesa di San Dumìnicu''' sorgi ntô quatteri Ballarò, mannamentu [[Loggia]], a sencuna chiesa ppi grandizza e ''Pantheon dî pirsunaggi Illustri di Sicilia''.
 
== Pirsunaggi ==
 
Personalità sepolte o ricordate in San Domenico
La chiesa è adibita a Pantheon dei siciliani illustri, su iniziativa nel 1840 di Agostino Gallo. Vi sono allocate tombe, lapidi, cenotafi e targhe che ne commemorano il ricordo.[2]
 
Si possono ammirare opere scultorie di Benedetto Civiletti, Rosario Bagnasco, Girolamo Bagnasco, Ignazio Marabitti, Leonardo Pennino, Valerio Villareale, Rosolino La Barbera, Salvatore Valenti, Rosario Anastasi, Domenico De Lisi e Benedetto De Lisi, Vito D'Anna, Antonello Gagini, Gaspare Serpotta, Ernesto Basile, Gaspare Bazzano molto spesso, espressioni artistiche d'altissimo pregio.
 
* Giuseppe Velasco, tondo commemorativo.
* Giuseppe Velasco, tondo commemorativo.
* Guglielmo Ajutamicristo, mercante e banchiere pisano, primitiva sepoltura documentata.[13]
* Emerico Amari, economista, filosofo, grande storico e giurista.
* Michele Amari, storico, politico e orientalista italiano.
* Antonino Barcellona, nobile, sacerdote, letterario, biblista, cultore delle scienze matematiche.
* Francesco Barucco.
* Emanuele Bellia, avvocato, patriota e deputato al Parlamento siciliano.
* Stefania Branciforti in Lanza, 12ª principessa di Butera, duchessa di Camastra, divenuta principessa di Trabia, nobile e dedita alla filantropia.
* Gabriele Buccola, medico, psichiatra.
* Pasquale Calvi, patriota, politico e deputato al Parlamento italiano.
* Stanislao Cannizzaro, chimico e patriota.
* Giacinto Carini, patriota, garibaldino alla spedizione dei Mille e deputato al Parlamento italiano.
* Antonino Cascino, Generale conquistatore di Gorizia.
* Nicola Cirino, poeta, magistrato.
* Benedetto Civiletti, scultore.
* Giovanni Corrao, militare, patriota italiano, garibaldino alla spedizione dei Mille, nominato generale da Garibaldi.
* Narcisio Cozzo, conte di Gallitano, patriota e garibaldino alla spedizione dei Mille.
* Mons. [[Giuseppe Crispi]], vescovo di rito orientale ordinario degli albanesi di Sicilia, letterato classico e archeologo[32]. Fu zio di Francesco Crispi.
* Francesco Crispi, politico, statista, Presidente della Camera dei deputati del Regno d'Italia e Presidente del Consiglio dei ministri del Regno d'Italia.
* Gaetano Daita, scrittore e patriota.
* Giovanni Denti, patriota.
* Pasquale De Benedetto, patriota risorgimentale.
* Raffaele De Benedetto, patriota risorgimentale.
* Salvatore De Benedetto, patriota risorgimentale.
* Rosario Gregorio o Rosario De Gregorio, sacerdote e giureconsulto.
* Biagio De Spuches dei duchi di Santo Stefano, giureconsulto e archeologo.
* Giuseppe De Spuches principe di Galati, scrittore, letterato classico, politico, marito di Giuseppina Turrisi Colonna.
* Raffaele Di Benedetto, patriota e politico.
* Vincenzo Di Giovanni, Monsignore, letterato, filosofo, storico e teologo.
* Luigi Di Maggio, domenicano istitutore della sede "Società Siciliana per la Storia Patria".
* Eugenio Di Maria, Generale, pluridecorato del I conflitto mondiale.
* Gioacchino Di Marzo, storico.[33]
* Vincenzo Errante, barone di Vanella, giureconsulto, politico e ministro.
* [[Giovanni Falcone]], magistrato, morto nella Strage di Capaci, la salma è stata traslata dal Cimitero di Sant'Orsola nel giugno 2015; la lapide reca come epitaffio «eroe della lotta alla mafia».
* Francesco Ferrara, economista, politico, senatore del Regno d'Italia.
* Camillo Finocchiaro Aprile, politico, giurista, ministro del Regno d'Italia.
* Vincenzo Florio, imprenditore, politico, mecenate.
* Ugo Foscolo, poeta, commemorato nel Chiostro di San Domenico.
* Francesco Maria Emanuele Gaetani Marchese di Villabianca, storico.
* Agostino Gallo, documentatore, storico, mecenate, promotore della chiesa di San Domenico a Pantheon degli uomini illustri di Sicilia.
* Beato Pietro Geremia, domenicano.
* Carlo Giachery o Carlo Napoleone Giachery, architetto, matematico.
* Gabriele Lancillotto Castello o Gabriele Lancellotti principe di Torremuzza, storico, archeologo.
* Isidoro La Lumia, storico e politico italiano.
* Giuseppe La Masa, patriota, garibaldino alla spedizione dei Mille e deputato al Parlamento italiano.
* Vito La Mantia, storico e giureconsulto.
* Lauretta Li Greci, letterata e politica.
* Domenico Lo Faso Pietrasanta, duca di Serradifalco, letterato, architetto, studioso dell'archeologia e dell'architettura siciliana.
* Franco Maccagnone, principe di Granatelli, politico e accademico.
* Beato Giuliano Majali, benedettino e fondatore dell'Ospedale Civico.
* Alessandro Emanuele Marvuglia, architetto.
* Giuseppe Venanzio Marvuglia, architetto, padre di Alessandro Emanuele.
* Giovanni Meli, medico, letterato, filosofo, chimico, poeta dialettale siciliano.
* Antonio Mongitore, canonico della Cattedrale di Palermo.
* Michelangelo Monti, letterato, poeta e professore di eloquenza.
* Salvatore Morso, sacerdote, filosofo, teologo, docente di lingua greca, ebraica, araba.
* Alessio Narbone, gesuita, letterato, teologo, filosofo.
* Francesco Nascè, sacerdote, letterato.
* Pietro Novelli, pittore, architetto e matematico.
* Piero Notarbartolo duca di Villarosa dei Beccadelli Bologna di Palermo, ammiraglio, astronomo, storico, archeologo.
* Ottone da Lusignano, figlio del Re di Cipro Giacomo I di Cipro. Fu compagno di Alfonso il Magnanimo nella spedizione in Sardegna e Corsica, ma a causa delle ferite riportate durante l'assedio di Bonifacio morì durante il viaggio di ritorno (1420) e fu sepolto a Palermo per concessione del re all'arrivo nel febbraio 1421.
* Michele Pandolfini, medico patologo.
* Giuseppe Patania, pittore, seguace di Velasquez.
* Giovanni Patricolo, sacerdote, artista e pittore d'arte sacra, allievo di Giuseppe Velasquez.
* Troiano Parisi, marchese di Ogliastra, barone di Miloccio, Cavaliere di Calatrava, mecenate.
* Francesco Paolo Perez, patriota, deputato, senatore e ministro del Regno.
* Errico Petrella o Enrico Petrella, musicista, compositore.
* Giuseppe Piazzi, sacerdote, matematico, astronomo scopritore di Cerere, il più grande dei pianetini e di altri asteroidi.
* Rosolino Pilo, patriota e garibaldino alla spedizione dei Mille.
* Rocco Pirri, teologo, giureconsulto, storiografo.
* Pietro Pisani, barone, politico, letterato, archeologo, dedito alla cura dei malati di mente.
* Giuseppe Pitrè, scrittore, letterato, antropologo italiano, studioso delle tradizioni popolari della Sicilia.
* Giovanni San Martino Ramondetto e Trigona, duca di San Martino Pardo e di Sibari, ambasciatore.
* Vincenzo Riolo, pittore palermitano, genero di Velasquez.
* Giovanni Salemi, medico.
* Domenico Scavo, canonico della cattedrale, giurista, storico. Mausoleo proveniente dalla chiesa di San Giuliano.
* Michele Scavo, vescovo di Mazara del Vallo, storico. Mausoleo proveniente dalla chiesa di San Giuliano.
* Giacomo Schirò, patriota e militare arbëreshë.
* Domenico Scinà, fisico, storico e letterato.
* Gaetano Scovazzo, magistrato, patriota, senatore.
* Ruggero Settimo, principe di Fitalia, patriota, ministro e primo Presidente del Senato del Regno d'Italia.
* Lajos Tüköry o Luigi Tukori, ufficiale e patriota ungherese, garibaldino alla spedizione dei Mille.
* Annetta Turrisi Colonna, principessa di Fitalia, pittrice e poetessa siciliana.
* Giuseppina Turrisi Colonna, principessa di Galati, pittrice e poetessa siciliana.
* Giuseppe Velasco, pittore d'origini spagnole, altrimenti conosciuto come Giuseppe Velasquez.
* Gioacchino Ventura, barone di Raulica, eloquente storico e conoscitore di lingue straniere.
* Salvatore Vigo Platania, politico, patriota e storico italiano.
* Valerio Villareale, scultore, opere sue la maggior parte delle steli commemorative presenti nell'edificio.
Primitive sepolture documentate:
 
* Eleonora Alagona, esponente della famiglia Alagona, 1536. Il sarcofago e monumento funebre opere di Antonino Gagini.[34]
Chiostro:
* Gianfilippo Ingrassia, targa commemorativa.
* Gianfilippo Ingrassia, targa commemorativa.
Altre personalità sepolte o celebrate nel Chiostro:
 
* Harriet Withers Cannizzaro, moglie di Stanislao Cannizzaro.
* Giacomo Serpotta, artista scultore.
* Gian Filippo Ingrassia, medico.
* Giovanni Corrao, generale al seguito di Giuseppe Garibaldi.
* Vincenzo Florio.
Famiglia Chiaromonte.
Famiglia Mastrangelo.
Famiglia Santofiore.
Convento
Sepolture:
 
* Alberto Crusio letterato.
* Domenico del Castrone matematico autore del "Janua temporum perpetua" calendario perpetuo.
* Mariano Valguarnera erede del principe di Godrano, ecclesiastico erudito.
* Pietro Novelli sepolto nella Compagnia del Rosario di San Domenico.
 
== Cunventu ==
851

cuntribbuti